NOTTI A MONTE SIRAI

Notti a Monte Sirai è una manifestazione estiva giunta alla 12a edizione nata nel 2003 e che ha offerto una interessante ed entusiasmante proposta culturale eterogenea che ha unito il passato al presente, la cultura al territorio, la memoria alle attività produttive d’eccellenza di Carbonia e del Sulcis.

In questo parco archeologico sin dal 750 a.C. molte comunità differenti si sono incontrate, forse scontrate, ma sicuramente si sono parlate e si sono integrate, convivendo nella notte dei tempi una quotidianità da intuire, fatta di templi e terrazze, di artigianato, pastorizia e commercio, di riti funebri e sicure feste.

L’offerta estiva culturale in Sardegna è ampia e variegata, proprio per questo nasce il desiderio di offrire a Monte Sirai una sua visibilità specifica, coerente con gli spazi e il territorio, unendo trasversalmente Beni Culturali, Paesaggio e Spettacolo dal vivo.

Domenica 2 Agosto - Ore 21.30

BANDA OSIRIS in:

40 ANNI SUONATI

LE DOLENTI NOTE

con Sandro Berti Gianluigi Carlone (voce, sax, flauto)
Roberto Carlone (trombone, basso, tastiere)
Giancarlo Macrì (percussioni, batteria, bassotuba)

Dopo essersi addentrata in modo irreverente nei meandri del complesso universo delle sette note, aver abbattuto i rigidi accademismi e le barriere dei generi musicali, intrecciando, tagliando e cucendo musica classica e leggera, jazz e rock, il furore dissacratore della Banda Osiris si concentra, in questo nuovo spettacolo, sul mestiere stesso di musicista.

Prendendo spunto dall’omonimo libro, la Banda Osiris trasforma le pagine scritte in un viaggio musical-teatrale ai confini della realtà. Con l’abilità mimica, strumentale e canora che li contraddistingue, i quattro protagonisti si divertono con ironia a elargire provocatori consigli: dal perché è meglio evitare di diventare musicisti a come dissuadere i bambini ad avvicinarsi alla musica, da quali siano gli strumenti musicali da non suonare a come eliminare i musicisti più insopportabili. 

Attraverso musica composta e scomposta, musica da camera e da balcone, Beatles e Vasco Rossi, la Banda Osiris tratteggia il ritratto impietoso della figura del musicista: presuntuoso, permaloso, sfortunato, odiato, e, raramente, amato.

Venerdì 21 agosto - Ore 21.30 

LELLA COSTA in:

LA VEDOVA DI SOCRATE

di Franca Valeri
Regia di Stefania Bonfadelli, Produzione Centro Teatrale Bresciano con INDA Istituto Nazionale del Dramma Antico 

Un passaggio di testimone epocale: Lella Costa raccoglie l’invito di Franca Valeri, grande matriarca del teatro italiano che il prossimo anno compirà cent’anni, ad interpretare ‘La vedova Socrate’, il testo da lei scritto ed interpretato la prima volta nel 2003.

Un concentrato di ironia corrosiva e analisi sociale, rivendicazione disincantata e narrazione caustica. Liberamente ispirato a ‘La morte di Socrate’ dello scrittore svizzero Friedrich Durenmatt, nato a seguito dell’intuizione di Giuseppe Patroni Griffi che glielo suggerì, il monologo è ambientato nella bottega di antiquariato ed oggettistica di Santippe, la moglie del filosofo tramandata dagli storici come una delle donne più insopportabili dell’antichità.

Patroni Griffi ha letto il testo di Durenmatt e mi ha detto se ne potevo trarre qualcosa. Mi incuriosiva l’idea di sfatare questa leggenda che Santippe fosse solo una specie di bisbetica -spiega Franca Valeri- Io ne faccio una moglie come tante, con una vita quotidiana piena di alti e bassi, una donna intelligente che del marito vede anche tanti difetti.

Sabato 29 agosto - Ore 21.30

FRANCESCO MONTANARI in:

PROCESSO A SHYLOCK

Testo a cura di Bianca Melesecchi 
Produzione: Aida studio
con Nico Gori, sassofoni e clarinetto
e Massimo Moriconi, contrabbasso, basso elettrico, chitarra basso

Scontro etico, sociale e culturale. Conflitto fra amicizia e amore. Potere del denaro. Lealtà e giustizia. Una libbra di carne umana è l’immagine che segna la vicenda e disegna un ponte tra la carne e il suo simbolo, l’oro.

Quando si traffica col denaro si dimentica che si sta toccando la carne degli uomini, i loro corpi e i loro destini. Anche amori, affetti, passioni in questa storia si traducono in denaro, in oro, in gioielli.

Un testo difficile e misterioso che costringe a un’avventura sincera e senza possibilità di fuga e ci mette di fronte alla complessa contraddittorietà dell’umano, alla sua incapacità di costruire un mondo adeguato ai suoi struggenti desideri…..  Solo rinunciando alla tentazione di fermare la vita con l’acquisizione di labili certezze, si riesce ad abbracciare il senso profondo dell’opera: una grande tenerezza per la feroce ma anche disarmata lotta per l’esistenza che accomuna tutti – al di là di ogni razza, censo o dote di natura – e dunque la profonda necessità della tolleranza e del rispetto reciproci che tutti i personaggi della vicenda sembrano ostinatamente voler rifiutare.

Prevendite e prenotazioni

Biglietti: Posto Unico*
€ 15,00

*(esclusi i diritti di prevendita)

Circuito Box Office Ticket

070 65 74 28

Vai al sito

Augusto Tolari - Carbonia

328 171 97 47

Evento in collaborazione con: